Krisma Music Home Page


Dieci Stratagemmi 2004 Press Cuts

Along with philosopher Manlio Sgalambro Krisma were the main contributors in Franco Battiato's 2004 CD "Dieci Stratagemmi", having co-written 3  tracks - Here are some of the reviews of the time

From Dagospia, 20 Agosto 2004

Il mejo concerto dell’estate? i Krisma, dal vivo sulle dune di Sabaudia – il grande ritorno di Maurizio Arcieri e Kristina Moser, geni non riconosciuti del pop d’Italia, star nel nuovo disco di Franco Battiato…

DIECI STRATAGEMMI in english

Franco Battiato and Krisma - Dieci stratagemmi cover

"Dieci Stratagemmi" (Ten Stratagems) is an album by Franco Battiato. It was released in the autumn of 2004 by Sony Music, and features, among others, Krisma and Lacuna Coil`s singer Cristina Scabbia.

Battiato conceived this album after reading the book "ThirtySix Stratagems", which is a collection of 36 Chinese proverbs used to illustrate military strategy and tactics.

10 Stratagemmi pdf Press Release

For more info on "ThirtySix Stratagems" go to the specific Wikipedia  page.

Si sa quali irreversibili guasti provochi la musica giovane italiana: balbuzie, crisi di crescenza, torpore sanremino, ottundimento, vizio solitario, vampirismo, visioni di karaoke, abbassamento ormonale, insana fame di Nutella; davanti all'ugola a bagnomaria dei Masini e delle Pausini i compact si sfasciano, i sederi si ingrossano, l'orecchio si paralizza. Droga nefasta, con tutti i suoi Festivalbar, insegna a indossare abiti fuori moda, a innamorarsi di cantanti gelatinosi, a umiliare i genitori per mezzo di strilli più forti di un rutto d'elefante.

Anche sulla sponda opposta, popolata da un manipolo di maniaci chitarrosi alla ricerca di una via italiana al rock, la situazione è disperata, ma non seria: tolto quel diavolo timorato di Vasco Rossi, ecco un bel pollaio addormentato dagli infrasuoni, capace solo di scimmiottare le smorfie e le chiome dei divi anglo-americani. Nel guado, nobile e immobile, si trova a galleggiare la canzone d'autore; una zattera che si è rovinosamente alterata e trasformata e svuotata nel corso di un paio di decenni alla stregua di un qualsiasi altro prodotto di consumo superfluo.

Quindi la piccola comunità di Sabaudia ha accolto in ginocchio due geni malriconosciuti dellla musica italica: Maurizio Arcieri e Kristina Moser, in arte Krisma, reduci da una nottata sbomballante al Cocoricò di Riccione e soggiornanti da Paolo Giaccio, responsabile di Rai Sat Cinema. Del glorioso passato e dell’impetuoso ritorno dei Krisma, in duplex con Franco Battiato, scrive Dario Salvatori nel pezzo che segue. Da parte nostra abbiamo messo a disposizione i nostri piccoli amplificatori, una pedana e prese 220 w per assistere a una perfomance straordinaria di Maurizio e Kristina.

Rock the beach! Avrebbe detto qualche fuori di testa nel vedere Maurizio alle prese con il suo Apple trasparente sparare suoni techno-jungle, frequenze di una sega a motore e ritmi di un cater-pillar dagli ingranaggi non oliati. In scaletta, di tutto un pop: dal techno al beat degli anni Sessanta, “Cinque minuti e poi” e “Besame Mucho”, “Lady Jane” e “Many Kisses”, fino a un provino inedito eseguito con Battiato.

Ecco, per mettere in parole ciò che massimamente è asemantico, come la musica, occorre rivolgersi alla metafora. La musica dei Krisma è come riuscire a mangiare popcorn anche bevendo Coca, su un otto volante da giro della morte.

Maurizio Arcieri, Piero Chiambretti, Christina Moser, Irene Ghergo, Maurizio, Paolo Giaccio, Clemente Mimun

La platea era piccola ma adorante, formata da Pierino Chiambretti con la fiancée Ingrid, Irene Ghergo e il baldo Nunzio, Pietro Valsecchi e Camilla Nesbitt, Clementone Mimun, Paolo e Paula Giaccio, D’Agostino family al completo. Come dicono i pischelli? Krisma, grazie di esistere….

© Dagospia - All rights reserved

 

Torna Battiato con tutti i crismi (e i Krisma)- Dario Salvatori per Il Tempo

Il nuovo album di Franco Battiato uscirà ad ottobre, ma è possibile fin da ora individuare qualche curiosità nel lavoro del compositore e interprete siciliano. «Dieci stratagemmi», questo il titolo del disco, presenta infatti ben tre brani di Maurizio Arcieri e Christina Moser, ovvero quello che rimane dei Krisma, gruppo italiano proto-punk attivo fin dalla seconda metà degli anni Settanta.

59 anni, oberato di incarichi e direzioni artistiche, Battiato non appare demotivato, anche se i successi di «Patriots» (1980) e «La voce del padrone» (1981), sembrano ormai un ricordo. Ma non è detto che ciò sia un limite. Colpisce la collaborazione con Arcieri, un altro artista che in fatto di camaleontismo non scherza.

Dopo aver avuto l’opportunità di soggiornare in Inghilterra all’inizio degli anni Sessanta e di vedere da vicino tutte le grandi novità vocali e strumentali dell’epoca, tornato a Milano, Arcieri diventa il leader dei New Dada, forse la formazione più snob del cosiddetto beat italiano.

Dopo qualche buon successo fra il 1965 e il 1967, Arcieri abbandona il gruppo e tenta la carriera solista, che lo premia come interprete pop molto vicino al gusto adolescenziale.

Un momento in cui le carriere dei due cantanti si incrociano: Battiato è sensibile interprete di «L’amore», brano cantautorale devastato dalla malinconia, Maurizio (la seconda parte della sua carriera lo vede protagonista con il solo nome di battesimo) esegue «Cinque minuti e poi», brano altrettanto struggente, languido, in grado di metter in risalto non tanto le sue doti vocali quanto la sua prestanza fisica. Ma le comunanze non finiscono qui: entrambi, anche se in epoche diverse, hanno inciso «Lady Jane», il classico dei Rolling Stones.

Negli anni Settanta la svolta: per Franco Battiato elettropop con commistioni colte, contaminazioni, provocazioni; per Arcieri, che ormai ha formato i Krisma, insieme a sua moglie Christina Moser, punk tosto, anglo-tedesco, di grande impatto live. Nei tre brani che gli ex Krisma hanno scritto per Battiato prevarrà l’uso del tedesco (lingua madre della Moser) ma non mancheranno le sorprese strumentali.

Anche stavolta Battiato non ha rinunciato alla collaborazione con il poeta e filosofo siciliano Manlio Sgalambro («Asino d’oro» il brano di punta), che al contrario non ha più manifestato segni di impazienza per l’attività solistica. In attesa dell’uscita autunnale, «Dieci stratagemmi» è per ora «anticipato» dal brano «Ermeneutica», già presente nella programmazione di alcune emittenti.

Tutto il disco sembra comunque caratterizzato da una scrittura complessa e raffinata e da un arrangiamento altrettanto particolare ed elaborato, con testi che non mancheranno di far discutere, visti i numerosi riferimenti alla situazione politica mondiale dei nostri giorni. Probabilmente l’intenzione di Battiato è quella di tornare a far emergere il ricercatore ostinato che è in lui, senza per questo smorzare quelle inclinazioni mistiche, esoteriche e religiose, alla base del suo seguito.

Repubblica

"... Nel disco Battiato libera la sua musica più creativa, giocando con l´orchestra sinfonica e i computer, usando scatenati ritmi rock e più dolci approdi sonori. In tre brani ha liberamente rielaborato le sequenze elettroniche di Maurizio Arcieri dei KRISMA, che firma la musica con lui."

TGcom

"... Anticipato dal singolo "Tra sesso e castità", già programmato in radio, esce il primo ottobre il nuovo lavoro di Franco Battiato "Dieci stratagemmi". Concepito - come sempre - con la preziosa collaborazione di Manlio Sgalambro, l'album contiene anche tre brani, scritti con Maurizio Arcieri (KRISMA). Battiato torna con un lavoro straordinario, sospeso tra poesia ed ironia, che ricorda in alcuni momenti la grandezza de "La voce del padrone".

Rockol

"... Al disco partecipano Maurizio Arcieri e Christina Moser, i KRISMA, già "recuperati" da Battiato nel suo film "Perduto amor". "Ci siamo semplicemente ritrovati, come conseguenza di una simpatia reciproca lampante. La nostra collaborazione è stata divertimento puro, clima che si ritrova anche nelle sonorità delle canzoni scritte assieme. Loro mi hanno portato dei contributi elettronici, che io ho importato sul mio computer e poi ho lavorato a Catania, durante la preproduzione del disco; e "Odore di polvere da sparo" rispecchia alla perfezione l"intesa del trio KRISMA-Battiato-Sgalambro, testimoniata anche da altri due pezzi del disco: "23 Coppie di Cromosomi" e "Apparenza e realtà".

Kataweb Musica

"... Colpisce la presenza di Maurizio Arcieri (agitatore culturale e musicale storico, assieme alla compagna Christina Moser nei mitici KRISMA, ndi), dopo la collaborazione per il suo primo film, 'Perduto amor'... Ci siamo ritrovati, come due vecchi amici. Quando lui e Christina sono venuti da me per farmi sentire il materiale io me lo sono portato a casa e ci ho lavorato sopra, con grande soddisfazione."

Brescia Oggi

"... e sullo sfondo emerge il pantano irakeno, cornice sottintesa ma sempre presente di una collezione di canzoni che recupera le sonorità decadenti e mitteleuropee che Battiato fece proprie nei primi anni '80, e che qui appaiono rinforzate anche da una collaborazione inattesa (in tre pezzi) con i KRISMA (alias Cristina Moser e Maurizio Arcieri), icone del techno-pop italiano di fine anni '70. "Difficile non provare disappunto ed amarezza per ciò che vediamo ogni sera in tv, e per ciò che l'umanità vedrà nei prossimi anni - ha detto ieri Battiato presentando a Milano il suo disco, accompagnato sia da Sgalambro che dai KRISMA -. Viviamo davvero tempi che difficilmente lasciano spazio all'allegria, anche se io personalmente sto benissimo."

La Sicilia

"... Registrato tra Catania e Milano "Dieci stratagemmi", vede la presenza di Sgalambro ne "La porta dello spavento supremo" e dei KRISMA in "Apparenza e realtà". Ma con Maurizio Arcieri l'uomo di "Bandiera bianca" firma ben tre brani, "Odore e polvere da sparo", "23 Coppie di cromosomi" e la stessa "Apparenza e realtà". Battiato, perché questo titolo? "Il riferimento evidente è ai 36 stratagemmi cinesi divenuti un classico della strategia militare."

Il Mattino

"... Nell'album, insieme con il fido Sgalambro, spuntano nuovi collaboratori come Maurizio Arcieri. "Con lui ci eravamo già ritrovati in occasione del mio film, "Perduto amor", ed era scattata una molla di simpatia reciproca. Poi è venuto a farmi visita con sua moglie Cristina in studio, mi ha fatto ascoltare quello che stavano facendo come KRISMA e mi è sembrato interessante: tre pezzi, rielaborati, sono finiti nel disco."

Avvenire

"... Non sono musulmano o induista / Né cristiano né buddista / Non sono per il martello né per la falce / Né tanto meno per la fiamma tricolore / Perché sono un musicista". Sembra un inno al qualunquismo l'ultimo manifesto cantato di Franco Battiato, la sua nuova Bandiera bianca issata sul pennone del terzo millennio, che ne sintetizza il ritorno al pop a tre anni e mezzo dall'ultimo cd d'inediti (Ferro battuto). Ed è la pietra miliare dei suoi Dieci stratagemmi, come s'intitola il nuovo album in uscita il 1° ottobre. Testi scritti in coppia con l'immancabile filosofo Manlio Sgalambro e parziale collaborazione musicale con il redivivo Maurizio Arcieri (leader dei KRISMA)."

Gazzetta di Parma

"... dopo l'ardita sperimentazione di "23 Coppie di Cromosomi", Battiato si sente estraneo al mondo in Apparenza e realtà, salmodiando in tedesco sulle sequenze dance preparategli dai KRISMA di Maurizio Arcieri, e si lascia abbracciare dalla serenità mistico-filosofica de "La porta dello spavento supremo", con la calda voce di Sgalambro che traccia la morale sul puntuale pianoforte di Carlo Guaitoli: "Tutto si dissolverà"..."

La Provincia di Sondrio

"Probabilmente queste le canzoni a cui Battiato ha riservato la maggior parte del tempo in sala di registrazione. In tre brani successivi appare la firma di Maurizio Arcieri con Sgalambro cofirmatore di tutti i testi. «Ci siamo ritrovati durante la lavorazione del film Perduto amor e quando mi ha fatto ascoltare alcune sequenze elettroniche le ho riportate al mio computer in Sicilia e le ho inserite in tre canzoni".





 

News - Biography - Discography - Records - MP3 - T-Shirts - Press - Video - Photo - Podcast - Maurizio - I New Dada -
Contacts - Live - Sitemap

© Mind Lounge

Designed by MarXel